logo Libertas Tolmezzo

Cinquat’anni fa nasceva la Polisportiva Libertas Tolmezzo. Cinque decenni di storia sportiva che hanno portato alla ribalta fior di campioni, ma anche illustri dirigenti a cominciare dal primo presidente Vincenzo Ambrosio.

La Polisportiva Libertas Tolmezzo viene costituita nel 1966 davanti al notaio Bruno Lepre. Assieme ad Ambrosio facevano parte del primo consiglio direttivo anche Bruno Lenardis (vice), Girolamo Candoni (tesoriere), Mauro Cappelletti (direttore tecnico), Ubaldo Collavizza (segretario), Antonio Martini (vice segretario), Giovanni Meneghel, Vinicio Feruglio e Mario Cairoli (revisori dei conti).

Erano tempi in cui nel capoluogo carnico la pallacanestro contava tanti praticanti, quindi la società iniziò l’attività con una squadra di giovani cestisti. Di quel famoso quintetto, assemblato dal geometra Mauro Cappelletti, che eccelleva nel campionato provinciale di basket, faceva parte Antonio Martini, in seguito passato al timone del sodalizio e diventato poi, in politica, presidente del consiglio regionale del Fvg. Numerose le iniziative intraprese subito dal club, tra cui il torneo di pallacanestro J.F.Kennedy, incontri di pugilato e il Giro podistico di Tolmezzo.

Intanto la squadra di pallacanestro mieteva successi con Angelo e Manlio Gressani, Luciano Tesolin, Flavio Fior, Claudio Donaer, Piero Navarra, Federico Bulliani, Catello Lancillotti, Alberto Zanini, Paolo Rocco, Ferruccio Barazzutti ed Elio De Anna, futuro assessore regionale allo sport. Tra i giovani svettava Francesco Martini (Cesco). Ragazzo di talento, il tolmezzino in seguito giocò da portiere nella Pro Tolmezzo e nel Sappada e guidò la Libertas dal 1976 al 2011, incarico che riassunse nel 2014 (e che ricopre quindi ancor oggi) dopo essere stato assessore allo sport del Comune di Tolmezzo.

Chiusasi l’avventura cestistica, la Libertas Tolmezzo si apre all’atletica leggera. Siamo nel 1976. È un compito sociale che il presidente Francesco Martini si assume e quindi chiama a raccolta nel campo sportivo di Tolmezzo le leve giovanili del comprensorio montano. La polisportiva si dedica completamente all’atletica leggera praticando tutte le sue specialità. Lo stesso Martini fa tesoro degli insegnamenti del primo allenatore Aldo Tolazzi e si applica ad una trentina di Tesserati come insegnante riconosciuto dalla FIDAL. Dal 1976 ad oggi numerosi sono stati gli atleti della Carnia che hanno indossato la casacca biancoazzurra della Libertas Tolmezzo e si sono fatti valere tra i quali Donatella Squecco, Amedeo Di Monte, Lorella Baron, Manuela Colledani, Debora Cacitti, Franco Flavio, Claudio Primus, Alessandro Intillia, Katia e Michele Puntel, Maurizio Lorenzini e all’alba del nuovo secolo Fabio Mazzilis, Vera Gussetti, Gabriele Verzin, Davide Pozzi, Alessandro Faccin, Lorenzo Marcolin, Francesca Dassi, Sebastian Simonetti e Letizia Pepe.

I suoi migliori tecnici sono stati, oltre al mitico Aldo Tolazzi e Francesco Martini (primo allenatore Fidal in Carnia), Doriano Francescangeli, Stefano Secco, gli ex atleti Libertas Tolmezzo Alessandro Intilia e Tiziana Di Ronco, Daniele Bettuzzi e gli attuali allenatori Franco Cimenti, Francesca Fedele, Daniela De Crignis e Alessandro Saccà.

Scarica la foto originale